Musica

Quando la musica diventa poesia si muove sinuosa tra le pieghe dell’anima. La senti arrivare negli anfratti del cuore a nutrire, dissetare quel desiderio perenne di bellezza che non se ne va tranne in alcuni momenti. Rari, preziosi, inestimabili. La fisarmonica di Richard Galliano stasera a Monteriggioni mi ha fatto respirare la pioggia francese e le gonne rosse delle tanghere nei barrios argentini . Mi ha fatto ballare nel mondo di questo artista straordinario fino a lasciarmi felice con le mani scorticate dal tanto applaudire , ammaliata. Commossa. Un pasto d’amore pieno di meraviglia. Un’ora e mezzo di concerto che e’ sembrata un minuto e un’emozione che durerà per sempre. Grazie Richard . Davvero