Il Counseling Olistico

Gli stregoni dicono che noi siamo dentro una bolla. E’ una bolla in cui siamo messi dall’ istante della nascita. Dapprima la bolla è aperta ma poi comincia a chiudersi, fino a sigillarci al suo interno. Viviamo tutta la vita dentro quella bolla. E ciò che percepiamo sulle sue parti sferiche è il nostro stesso riflesso

“L’Isola del Tonal” Calos Castaneda

Siamo proprio noi questi riflessi che vediamo negli altri. Ci sembra di incontrare una faccia sconosciuta, un viso particolare, un difetto così grossolano negli occhi di un passante, un amico, un estraneo e invece….anche in quel caso stiamo parlando di noi, dei nostri contorni, del profilo della nostra anima che si sceglie delle guide esterne per condurci a ripercorrere il nostro stesso riflesso nella bolla interiore in cui viviamo. La figura del Counselor Olistico accompagna questo viaggio attraverso quelle parti che sono in conflitto in momenti particolari dell’esistenza o anche verso la libertà da quella visione di noi e degli altri che a volte ci costringe, usando diversi metodi e strumenti a seconda della situazione: socio-relazionali, religiosi, artistici e spirituali. Realizza per così dire una trasformazione all’interno e attraverso l’ascolto, primo movimento empatico di contatto con il cliente, fortificando i talenti interiori e le risorse adattive insite nell’essere umano ma ben distinte in ogni individuo. Attraverso la voce dunque si apre la conoscenza e il disvelamento di sé, la possibilità di rafforzare una capacità intrinseca. Unica. Come tutti noi.