L’Insegnamento: la realtà del sacro

“Vivere la realtà del sacro è per molti una cosa astratta, qualcosa che si percepisce al di là della vita ordinaria di tutti i giorni, un puntino lontano nel pianeta di qualcun altro, una regione sfocata a metà strada tra l’interessante e l’indicibile, qualcosa di difficile da tenere, contenere, esprimere. Eppure questa tensione verso l’alto ci rappresenta da tempi immemorabili, ci descrive, ci muove verso nuovi orizzonti , verso le avventure che costruiamo attraverso l’impostazione unica e irripetibile  della nostra vita giorno per giorno, desiderio dopo desiderio, ferita dopo ferita. Amore dopo amore. Ed è di questo che voglio parlare : di quella brama  che ci permette di raggiungere vette innevate di meraviglia e superare le soglie della paura portandoci al di là del conosciuto semplicemente attraverso un incontro, una  parola, uno sguardo, una presenza empatica che diventa tocco e a volte riesce ad accarezzare la nostra essenza , la parte più “sacra” di noi anche senza che ce ne accorgiamo. Se il contatto riesce, se l’alchimia si realizza  qualcosa si sveglia e comincia a raccontare la sua storia, comincia a dirci come vorrebbe vivere per provare ancora quell’amore. Per sè, per l’altro, per il mondo così come lo intende. Per quel passaggio del sacro da cuore a cuore. Ed è qui che comincia il nostro viaggio.Un viaggio delicato e forte, nel tempio della nostra verità.”
Barbara Martini